Home Saper vivere Altri Articoli A volte l'amore finisce, ma l'odio continua.......(prima parte)
A volte l'amore finisce, ma l'odio continua.......(prima parte) PDF Stampa
Saper vivere - Altri articoli

Alcuni anni fa , mi sono imbattuto in internet con una storia curiosa di cui probabilmente avrete già sentito parlare in qualche occasione . Oggi però la storia è completa .

Alla fine degli anni '90 una coppia di Madrid in procinto di divorziare , Laura e Roberto , ha deciso di delegare la gestione di esso ai loro avvocati data l'incapacità di entrambi di trovare una soluzione soddisfacente e amichevole .

A un certo punto l'avvocato di Laura contattò Roberto per chiedergli un elenco di proprietà  comuni in cui avesse interesse e, quindi  fornire al giudice un elenco di elementi di cui ciascuna parte intendeva mantenere la proprietà .

Roberto preparò una lettera con l'elenco , ma invece di inviarla direttamente al procuratore decise di inviarla a Laura . Diversi anni dopo , nel 2004, la stessa lettera fu presentata da un terzo a un concorso di scrittura . Il concorso era organizzato dalla Scuola  Scrittori di Madrid ed era niente meno che un concorso di lettere d'amore e,  più curioso fra tutto è che questa carta vinse il primo premio.

Ecco la lettera inviata da Roberto a Laura :

 

Cara Laura :

Ieri ho ricevuto una lettera dal tuo avvocato che mi invitava a elencare le proprietà comuni , al fine di iniziare il processo di dissoluzione del nostro matrimonio . Qui mi riferisco alla lista , in modo da poter richiedere la certificazione al Notaio ed avere pronti tutti i documenti i prima della comparizione in tribunale.

Come vedi , ho diviso la lista in due parti . In sostanza , una sezione con le cose dei nostri cinque anni di matrimonio di cui mi piacerebbe rimanere in possesso e l’altra con le cose che tu puoi tenere .  Per eventuali domande o commenti , già sai che puoi chiamarmi al telefono dell’ ufficio (dalle nove alle cinque) o al cellulare (fino alle dodici) e sarò felice di controllare l'elenco con te .

Cose da tenere per me :

- Piccoli brividi sui miei avambracci quando ti ho visto per la prima volta in ufficio .

- La traccia di profumo rimasto in ascensore una mattina quando scendesti al secondo piano , e io non osai parlare con te .

- Il cenno con il quale accettasti il mio invito a cena .

- La macchia di rimmel che lasciasti sul mio cuscino la notte in cui finalmente dormimmo insieme .

- La promessa che sarei stato l'unico a baciare la costellazione di lentiggini sul tuo petto .

- Il morso d’amore che lasciai sulla tua spalla e tu dovesti nascondere con il trucco perché il tuo vestito da sposa aveva una scollatura senza spalline .

- Le gocce di pioggia intrappolate tra i tuoi capelli durante la nostra luna di miele a Londra .

- Tutte le ore trascorse a guardarci , baciarci , parlare e toccarci . (Anche le ore che ho trascorso solo sognando o pensando a te).

Cose che puoi tenere per te :

- I silenzi .

- Quei caldi  baci avvelenati , il cui ingrediente principale era la routine .

- Il gusto amaro di insulti e rimproveri .

- La sensazione di ansia di muovere la mano nella notte per scoprire che il tuo lato del letto era vuoto .

- Le nausee che mi salivano in gola ogni volta che notavo uno strano odore nel tuo abbigliamento .

- Il formicolio del mio sangue ogni volta che ti chiudevi in bagno a parlare al telefono con lui.

- Le lacrime che ho ingoiato quando scoprii quel graffio strano sul tuo inguine .

- Giorgio e Cecilia . I nomi che ci sono piaciuti per i bambini che non abbiamo mai avuto .

Per quanto riguarda gli altri elementi che abbiamo acquisito e condiviso durante il nostro matrimonio (auto , casa , ecc ...) ti comunico solamente che puoi tenerli tutti . Dopotutto non sono altro che questo : oggetti .

Infine , ricordati il numero di telefono del mio avvocato (914070485) perché il tuo avvocato possa contattarlo e insieme si prendano cura della richiesta di divorzio per ratificare la nostra convinzione .

Affettuosamente ,

Roberto

 

 

 

Questa lettera eccellente  , è diventata molto popolare su Internet dopo aver vinto il concorso letterario di cui sopra . Tuttavia, la storia non finisce qui. Alcuni anni più tardi, Susanna López Rubio , la persona che ha inviato questa lettera al concorso ed è diventata un autore televisivo di un certo prestigio , ha riconosciuto che la lettera non solo era reale, ma che ci fu anche una seconda lettera di Laura in risposta a Roberto , molto meno cupa rispetto alla prima e si può leggere qui di seguito nell’ articolo successsivo.