Home Saper vivere Altri Articoli L'arte della serenità
L'arte della serenità PDF Stampa
Saper vivere - Altri articoli

La vita come mezzo di conoscenza:con questo principio nel cuore si può non solo vivere valorosamente, ma anche vivere gioiosamente e gioiosamente ridere -FRIEDRICH NIETZSCHE

Ci sono molti modi di intendere la vita, e non è indifferente quale modo si scelga, perché – come afferma Schopenhauer - «a renderci felici o infelici non è ciò che le cose obiettivamente e realmente sono, ma ciò che sono per noi, nella nostra interpretazione».

Si può pensare all’esistenza come a una fortuna, a un dovere, a un caso, a un intermezzo, a una punizione, a un gioco, oppure all’una e alle altre cose insieme. Ma forse la maniera più serena per concepirla e per affrontarla è quella dell’avventura: un’avventura il cui scopo è la conoscenza.

Questa idea ci aiuta non solo a gioire dei piaceri ma anche a far tesoro delle sofferenze. Se il nostro animo è rivolto a fare esperienze e a trarre conoscenze, nessuna vicenda potrà essere considerata veramente negativa: tutto sarà utile, tutto ci  fornirà insegnamenti e lezioni.

Tenendoci fermi nel nostro centro di osservazione, nella nostra consapevolezza, ogni avvenimento ci apparirà come un interessante spettacolo, di cui possiamo essere nello stesso tempo testimoni, attori e coautori. E questa più ampia coscienza ci permetterà di crescere e di procedere lungo la strada di un infinito autoperfezionamento verso mete che sono per ora inimmaginabili.

«La natura umana» scrive Epitteto «si realizza nella contemplazione, nella comprensione e in una condotta di vita in armonia con la natura».

E aggiunge: «Se vuoi, sei libero».

 

Brano tratto dal testo l’Arte della serenità di Claudio LAMPARELLI