Home Archivio E' ora di finirla....
E' ora di finirla.... PDF Stampa
Archivio
di Antonio ALBINO

 

La politica italiana sta raggiungendo livelli inauditi di barbarie. Accuse di ogni genere, attacchi, intimidazioni, ricatti, ormai  è diventata terra di tutti: dai travestiti alle escort, dai play’man’ ai giocatori 'd’azzardo' (al superenalotto). E poi perdura il caso della famiglia Mastella da Ceppaloni che, dopo la notifica dell’ultimo avviso di garanzia, continua ad affermare: <>. Con la signora Sandra che afferma di non volersi dimettere dalla presidenza della regione Campania.
Ma cari Clemente e signora, l’economia della donazioni vi pare una  maniera seria di gestire la cosa pubblica? A prescindere dal ruolo di Deputato Europeo conquistato non molto faticosamente mettendo in crisi con tre voti il governo Prodi. Già perché in questo Paese purtroppo la ‘flessibilità’ della politica è tale che quel gesto ha permesso a Clemente di accattivarsi le simpatie di Berlusconi che lo ha ‘ampiamente’ ripagato. Peccato però che la retribuzione di un parlamentare Europeo sia molto inferiore a quella di un Italiano, povero Mastella; ma forse ha subito una giusta decurtazione dovuta al fatto che non sa esprimersi nella lingua più diffusa in campo internazionale in particolare a Bruxelles. Comunque a prescindere dai trascorsi, Mastella è uomo di carattere e perbene che aiuta solo i poveracci che si riconoscono nel suo UDEUR. Partito che tagliato fuori dal Parlamento Nazionale per insufficienza di voti continua ad operare nella pienezza delle sue funzioni a livello regionale con sedi proprie e propri feudi. L’ultimo è rappresentato dall’Arpac (la cui gestione ha determinato l’ultima  azione giudiziaria con più di sessanta indagati) ovvero l’agenzia regionale per l’ambiente. E sappiamo di quanto c’è bisogno di una agenzia di questo tipo, possibilmente efficiente, in una regione il cui capoluogo è stato invaso dalla spazzatura per mesi. Ma il dirigente Carmelo Lomazzo ha protestato, in una conversazione telefonica intercettata, per la mole di raccomandati malati ed incapaci che doveva gestire, affermando che con questo tipo di risorse umane era impossibile far funzionare decentemente l’agenzia.
Ma qui ci sembra che sia impossibile far funzionare correttamente il Paese. In particolare il Sud afflitto dalle clientele, dalla camorra e dalle mafie è praticamente da considerare irrecuperabile per un corretto funzionamento delle sue strutture sia pubbliche che private.
E dulcis in fundo anche nella Benemerita ( una delle poche istituzioni ancora sane ed efficienti presenti in Italia) sono state individuate alcune delle cosiddette mele marce che hanno cercato di ricattare  -naturalmente- un politico, dico-naturalmente- perché non sembra un caso ma la norma.  Cioè il governatore del Lazio Marrazzo, videoripreso sembra mentre si intratteneva con un travestito.
E’ la fine del viver civile per il sistema Italia; se anche l’Arma viene travolta dagli scandali possiamo dire che ormai siamo preda dei barbari stavolta generati dalle nostre istituzioni.
Antonio ALBINO