Home Religioni Articoli vari Il senso della vita
Il senso della vita PDF Stampa
Religione - Articoli vari

Una corrispondente della rivista americana Time, nel corso di una intervista, mi chiese se la tendenza attuale non porti lontano dalla religione. Risposi dicendo che, a mio parere, la tendenza di oggi non allontana dalla religione, bensì da quelle confessioni che sembrano non aver altro da fare che contrastarsi di continuo, provocando un sempre crescente abbandono dei credenti. La giornalista, allora, domandò se ciò non volesse preludere all’avvento, presto o tardi, di una religione universale. Risposi negativamente: invece che verso una religione universale, ci stiamo incamminando verso una religione personale, verso una religiosità più profondamente personalizzata, una religiosità dalla quale ognuno troverà il proprio modo di esprimersi. Ognuno scoprirà le parole più intime, più personali, più originali per rivolgersi a Dio.
Ciò non toglie che debbano scomparire rituali e simboli comuni. Del resto c’è una infinità di idiomi, e tutti hanno quale base comune il medesimo alfabeto.
In un modo o nell’altro, le specifiche religioni, nella loro diversità, mi richiamano appunto i diversi idiomi: nessuno oserà proclamare che la sua lingua sia superiore alle altre. In ogni lingua l’uomo può giungere alla verità – all’unica verità – come pure in ogni lingua l’uomo può sbagliare, anzi anche mentire. Allo stesso modo, attraverso l’intermediario di ogni religione, l’uomo può giungere fino a Dio, fino all’unico Dio.

Brano di Viktor Frankl tratto da Alla ricerca di un significato della vita