Home Religioni Articoli vari La nascita dell'universo
La nascita dell'universo PDF Stampa
Religione - Articoli vari

E’ ormai accettata da tutti gli scienziati la teoria del Big Bang che afferma : tutta la materia dell’universo , visibile o invisibile , proviene da un punto infinitesimo dello spazio e si è propagata come una grande esplosione avvenuta 13,8 miliardi di anni fa . La conferma dell’età dell’universo viene dalla misura della temperatura media della radiazione cosmica di fondo dello spazio libero (sonda Planck) : è stata accuratamente misurata e risulta essere 2,725 gradi Kelvin , quindi pari a -270,4 gradi Celsius , vicino al limite inferiore dello zero assoluto ( -273,15 C° ) . Si è inoltre verificata la legge di Hubble che dice : tutti i corpi dell’universo si allontanano l’uno dall’altro con una velocità proporzionale alla loro distanza . La velocità media di allontanamento misurata con il metodo Doppler ( red shift) è di circa 20,8 km/s per milione di anni luce ; tenendo conto che lo spazio-tempo può espandersi a velocità maggiore della luce ( 300 mila km/s ), il diametro dell’universo osservabile è di minimo 93 miliardi di anni luce , mentre il diametro di una galassia tipica è di 30.000 anni luce ; la nostra galassia (via lattea ) ha un diametro di 100.000 anni luce . In accordo con la teoria della relatività di Einstein : l’Energia è proporzionale alla Massa della materia per la Velocità della luce al quadrato ( E = m C”), anch’essa universalmente comprovata ed accettata , prima del Big Bang non c’era il NULLA , ma c’era ENERGIA pura in quantità proporzionale alla materia che da essa doveva scaturire . Per fare un paragone della teoria della relatività , comprensibile a tutti , possiamo immaginare una clessidra fulcrata al centro e con la parte inferiore piena di sabbia pitturata di nero . Ebbene qui la sabbia , invisibile , rappresenta l’Energia , mentre quella visibile rappresenta la Materia . Se ora capovolgiamo la clessidra notiamo che , con una certa Velocità , l’Energia (nella parte nera) si trasforma in Materia (nella parte trasparente). All’inizio del Big Bang l’espansione dello Spazio-tempo è avvenuto a velocità superiore a quella della luce ed il plasma generato aveva la temperatura di miliardi di miliardi di gradi e così pure la pressione . Dopo centinaia di milioni di anni la rapida espansione ha provocato un forte abbassamento di temperatura e pressione e così il plasma si è trasformato nei primi due Elementi dei circa cento che sono oggi presenti nell’universo : il 92 % di Idrogeno e l’8 % di Elio . Questi due elementi , aggregandosi in grande quantità , cominciarono a generare le stelle all’interno delle quali , a causa delle elevatissime temperature e pressioni , si scatenarono le reazioni nucleari . I due elementi cominciarono a fondere i loro nuclei formando quindi tutti gli altri elementi più pesanti ; poi con l’esplosione delle stelle Novae avvenne la dispersione nell’universo di questi elementi . L’aggregazione di questa polvere cosmica contenente tutti gli elementi permise la nascita degli asteroidi , di nuove stelle e di tutti i pianeti , inclusa la Terra . Questo fenomeno è avvenuto e continua ad avvenire in tutte le parti dell’universo , quindi non solo nel nostro sistema solare , ma nella quasi totalità delle stelle (centinaia di miliardi) che fanno parte della nostra galassia; altrettanto dovrebbe avvenire nelle stelle facenti parte dei miliardi di altre galassie che compongono l’universo . Gli antichi ritenevano che la Terra fosse il centro dell’universo ; oggi noi sappiamo che l’universo è infinito e non possiamo determinare quale ne sia il centro . La Terra fa parte del sistema solare ed è il terzo dei nove pianeti che ruotano intorno al sole . La vita vegetale ed animale si è potuta sviluppare sulla terra a causa di due fattori contemporanei : la presenza di acqua e la temperatura media del pianeta pari a venti gradi . Infatti , nella scala delle temperature dell’universo , che parte da -273,15 C° fino ad arrivare a milioni di gradi esiste una piccola finestra , di appena 100 gradi , che permette all’acqua di esistere allo stato liquido . Inoltre la temperatura media di 20 gradi permette la diffusione nella nostra atmosfera della giusta quantità di vapori e gas che fanno da filtro ai raggi ultravioletti sterilizzanti , mentre lasciano passare la luce ed i raggi infrarossi necessari allo sviluppo delle cellule viventi . Da quanto esposto , è possibile ipotizzare che possa esistere vita animale e vegetale anche su altri pianeti facenti parte dei miliardi di sistemi stellari della nostra galassia o addirittura nei miliardi delle altre galassie a patto che possano coesistere le stesse condizioni che hanno permesso lo sviluppo della vita sulla Terra . E l’ipotesi religiosa del Dio creatore ? Ebbene , per me Dio rappresenta l’Energia pura che si è trasformata in Materia con l’avvento del Big Bang .

Zeribi Cinzo 2010