Home Yoga Asana SIMHASANA: Il ruggito del leone per liberare il tuo coraggio
SIMHASANA: Il ruggito del leone per liberare il tuo coraggio PDF Stampa
Yoga - Asana


 Si dice che gli animali esprimono la dimensione istintiva e pulsionale dell’uomo, nella sua natura positiva e negativa, a seconda se sono assoggettati o no ai sensi e alle passioni. Secondo questa visione il leone è un animale solare, infatti la sua criniera è simile al sole raggiante. Inoltre  in quanto,  re degli animali  è   simbolo di forza, coraggio e saggezza. Nella sua valenza negativa il leone rappresenta, invece gli istinti non domati, in preda alla concupiscenza, anche Dante nella Divina Commedia lo pone come simbolo della superbia. Un animale “ di rango”, potremo dire. celebrato dalla cultura egizia(dove la figura del Faraone veniva associata all'immagine della Sfinge, una creatura con corpo di leone e testa di uomo), fino alla tradizione cinese( in cui i  leoni proteggono gli uomini dagli spiriti maligni). Il più reale dei felini è  un personaggio  amato nelle favole di ieri ( Esopo e Fedro) e in  quelle di oggi(“ il re leone”, “le cronache di Narni) come poteva non essere decantato e  omaggiato dagli yogi?
 Ogni animale viene studiato nello yoga al fine di apprendere  qualità energetiche, che aiuteranno il praticante a risvegliare il suo potere interiore e la sua vera natura di Felicità.                                                                                                         
La forza del leone è riconosciuta, anche dai  testi tradizionali, che considerano Simhasana distruttore delle malattie(simha, in sanscrito significa "leone”). Proviamo ora a imparare questa utile posizione yoga, che ci aiuterà a rafforzare la fiducia interiore e a sviluppare  il coraggio per conquistare la nostra corona di Luce.  Swami Sivananda , noto autore del libro “la potenza del pensiero”, ci dice che se vogliamo superare la paura, dobbiamo pensare costantemente al suo opposto, il coraggio. Per chi non è pratico di questo sentiero, che utilizza la mente per raggiungere il risveglio del Sé, può iniziare a prendere  contatto con tale qualità interiore, attraverso le asana. Pronti? Cominciamo a far uscire fuori il nostro potente ruggito !!



Sono libero di rischiare....di essere felice!!

PRATICA
Siedi sui talloni, premi saldamente i palmi delle mani contro le ginocchia. Apri i palmi a ventaglio e allarga le dita come gli artigli affilati di un grosso felino.
Inspira profondamente con il naso, quindi spalanca la bocca e simultaneamente tira fuori la lingua allungandola con la punta piegata verso il basso in direzione del mento, apri bene gli occhi, contrai i muscoli della parte anteriore della gola ed espira lentamente con la bocca emettendo distintamente il suono “ahhh”(il ruggito). Guardare il centro delle sopracciglia o la punta del naso.Ripetere da 5 a 10 volte,i sciogliere la posizione e rilassare.

BENEFICI
 Rimuove i disturbi della gola, naso,  orecchie
Mantiene tonico il platisma( muscolo della gola) contrastando gli effetti dell’invecchiamento sul collo
Utile per i balbuzienti
 Cura l'alito cattivo e pulisce la lingua.

CONTROINDICAZIONI

Problemi alle ginocchia(eventualmente eseguire la posizione su una sedia)
Simhasana può suscitare qualche facile  ilarità, ma se praticate con consapevolezza e concentrazione supererete anche questo ostacolo iniziale e purificherete i vostri pensieri…buona pratica leoni!!

“Libera te stesso attraverso l’autocontrollo, così da poter assumere la posizione che ti spetta come cittadino  nato libero, nel Divino Regno della Saggezza Cosmica”
   (Yogananda)

BARBARA AMELIO