Home Benessere
Benessere
Tacito PDF Stampa
Benessere - Sonetti di Leo
Dumila anni fa
nun se stava certo a grattà
Ripete un po’ lui, npò Fassino
Che de certo nun è ncretino
Manco a falla apposta
La persona ar fatto accosta
La pace sà da fà co li nemici
De certo nun se fà  co l’amici Ar tempo i re, quanno nun
Te potevano conquistà
Na fija te facevano sposà
Nun chiamallo compromesso
Perché qua nessuno è fesso
Questa era una maniera
Pe nu spenne sordi pe la guera
A parziale conclusione
Se ingrandiva la nazione
E se lo sposo era innamorato
Accresceva npò er creato
Gnente guera, gnente sangue
Solo ncalo de mutande
Così quanno la cosa è assodata
Viè de Tacito accettata
St’omo che parel nun faceva gnente
Ste schiaffò sto Tacito nde la mente
Pe capì npò la storia
Cerca, anzi imparala a memoria


LEO
 
La monnezza PDF Stampa
Benessere - Sonetti di Leo
Che ci’hai, nun ridi.
Sei preoccupato?
Nun me dì che nun te
Basta la pensione. Lui,  muto me guarda.
Vie', je dico; che te offro ngoccio.
Mentre er vino je scenne ngola,
Je torneno li rossi e la parola.
Vedi me fà;
Er vestito è novo, l'ho rivortato.
Le scarpe bucate nun so’ na questione,
Abbasta na soletta de cartone.
La televisione è ancora in bianco e nero.
Ma pe quello che me serve,
Pò esse pure nero e verde.
Allora che ci'hai? Vedi, me fa,
Forse te pare na stranezza,
Vorrei uscì de casa con sacco pieno de monnezza,
Vedi, la dignità,
Nun me la posso perde; né aricomprà.

                Leo
 
I benefici del bacio PDF Stampa
Benessere - Salute
Per le donne, le esperienze legate al bacio sono più intense quando sono convinte di essere innamorate; gli uomini, dal canto loro, apprezzerebbero il primo bacio per la sensazione che procura. Questa osservazione è coerente con le ricerche realizzate su altri aspetti della vita amorosa, le quali indicano che gli uomini manifestano in generale un interesse più marcato per gli aspetti fisici di una relazione, mentre le donne hanno bisogno di una base affettiva prima di cercare il piacere fisico.
Nonostante queste differenze, e anche quando la coppia è ormai solida, è importante coltivare l'arte del bacio. Le ricerche in questo campo mostrano i benefici che se ne potrebbero trarre per il corpo e per la mente. In particolare, Kory Floyd e colleghi, dell'Università dell'Arizona a Temple, si sono chiesti quale fosse il ruolo affettivo e psicologico dei baci sulle labbra all'interno della coppia. I ricercatori hanno effettuato una serie di analisi del sangue (per valutare l'emocromo, la concentrazione di colesterolo, cortisolo e così via) e test psicologici (stress, soddisfazione, autostima), tenendo conto della frequenza dei baci in alcune coppie.
Nella seconda fase dello studio hanno chiesto a una parte di queste coppie scelte a caso di aumentare la frequenza dei baci nella vita quotidiana per un periodo di sei settimane. I risultati hanno rivelato che le coppie che si baciano spesso sono quelle più soddisfatte, con bassi livelli di stress e buoni risultati nelle analisi del sangue.
Tutto ciò sembrerebbe normale: le coppie felici sono composte da persone che si sentono bene con se stesse e con il proprio corpo, ed è ovvio che si bacino più spesso. La cosa più stupefacente in questo studio è che, quando si chiede a coppie scelte a caso di baciarsi più di frequente, si osserva un miglioramento del benessere generale. Insomma, se avete il colesterolo alto mettetevi a dieta, fate sport e – soprattutto – baciatevi.
Hauime Kimata, allergologo dell'Ospedale Ujitakeda di Kyoto, ha scoperto che le coppie che si baciano sono meno soggette, subito dopo il bacio, alle reazioni allergiche ad alcuni pollini, e ciò in proporzioni molto più rilevanti rispetto a persone in condizioni di relax ottimale, allungate su un divano mentre ascoltano musica.
Un'altra lezione da imparare è che qualche coccola condita da bacini sostituisce vantaggiosamente, dal punto di vista cardiovascolare, una seduta sportiva. Quando ci si bacia, il ritmo cardiaco aumenta e si stabilizza a circa 110 battiti al minuto, un ritmo interessante per il cuore. Inoltre la capacità respiratoria risulta aumentata dopo un bacio, e le stesse ricerche hanno dimostrato che all'aumentare del numero di baci si riducono i disturbi digestivi, urinari, sanguigni e addirittura quelli che hanno a che fare con i denti.
Infine, se si vuole perdere qualche chilo, i biologi raccomandano di condire la dieta con qualche seduta di baci insieme al partner. Bryant Stamford, dell'Università di Louisville, ha osservato che durante un bacio appassionato i due protagonisti bruciano una quantità doppia di calorie per unità di tempo. E Joy Davidson, psicologa clinica a Seattle, afferma che chiedendo ai propri pazienti di dare una maggiore quantità di baci al partner ottiene migliori risultati in terapia.

Articolo tratto dalla rivista Mente & Cervello
 
Er re de la foresta PDF Stampa
Benessere - Sonetti di Leo
Dice che lui de la foresta e' er re
Re de che', se sempre solo sta'
Finche' gne scappa de tromba'
Le moji sole se ne stanno
Perche' coi fij, a lui nun ce lo vonno
La leonessa pe magna'
Er toro, sola, je tocca d'attacca'
Doppo magnato lei e li leoncini
Ce so rimasti solo l'ossicini Lui che manco s'e' lavato
Cor capoccione sempre piu' arruffato
Vede da lontano l'ossi e penza
Che je' tocca magna' questi, pe la sopravvivenza
Sta sempre npo ngrugnato
E penza: sto re chi l'ha nventato
Penza che nvece de sbrana' li leoncini
Farebbe mejo a fa npo de quatrini
Co questi poi comprasse
Armeno er sapone pe lavasse
Potrebbe anna' ntrattoria
Senza, che pe la puzza, nessuno scappi via
Finita e' la cuccagna
Se er re nlavora, manco magna

                    LEO
 
ER TROCLODITA PDF Stampa
Benessere - Sonetti di Leo
Io so' leo er troclodita
E me pulisco er naso co le dita
Se fossi un troglodito
Artro me pulirei con solo dito
Nun ci ho manco na lanterna
Vivo dentro a na caverna
Nun ho neanche tanta boria
Magno solo la cicoria A che me serve sto randello
Magno quarche sorcio; poverello
Er troglo a me vicino
Vo famme fare l'imbianchino
Dico no; famme er piacere
Nun me piace sto' mestiere
Manco me chiamassi Adolfo
Nun sopporto la puzza de lo zolfo
Ai voja a di', udite, udite
Nun ci ho ancora la dinamite
Nun me lavavo
E npo puzzavo
A che me serve poi sta' clava
Pe sta' puzza la preda me scappava
Vita dura vita tetra
Era er tempo de la pietra.
Dopo quarche scaramuccia
Quarche bozzo e tutti a cuccia
Nu se facevamo manco male
Nc'era manco n'ospedale
Tanto abbusco, tanto magno
C'è de mezzo solo er ragno
Ripeto ancora ar vicino
Nun vojo fare l'imbianchino

            LEO ER TROGLODITA
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 11