Home Utilità
Curiosità
Gli smartphone PDF Stampa
Utilità - Punti di vista

Spesso vediamo persone che cenano nei ristoranti, e che, invece di parlare con gli altri seduti al loro tavolo, fissano i loro smartphone. Solo di tanto in tanto, i titolari di smartphone mostrano qualcosa che considerano interessante per gli altri. Queste sono le stesse persone che solo dieci anni fa si divertivano a portare avanti una conversazione. Com'è possibile che così tanti cambiamenti sociali siano avvenuti in così poco tempo? Sembra che le persone godano della vicinanza fisica degli altri, ma preferiscano non condividere i loro pensieri. A causa di questo cambiamento sociale, queste sono le domande che dobbiamo porci. Perché, così in fretta, un miliardo di persone, di così tante culture diverse in tutto il mondo, ha cambiato il proprio stile di vita? Gli smartphone ci rendono più ignoranti?

Negli ultimi decenni diversi siti hanno gareggiato per il titolo di "primo fuoco controllato dall'uomo". In Kenya sono state trovate piccole chiazze di terra arrossata in aree contenenti strumenti in pietra risalenti a 1,5 milioni di anni fa. Per dimostrare che i fuochi della prima pietra dell'età della pietra hanno causato la decolorazione, i ricercatori hanno usato tecniche come l'analisi della suscettibilità magnetica e la datazione della termoluminescenza. Il primo test rileva la terra bruciata misurando le fluttuazioni nel suo campo magnetico; il secondo determina quanto tempo fa un oggetto veniva riscaldato dal fuoco. Pertanto, più di un milione di anni fa, i primi esseri umani vivevano in queste grotte insieme a trenta o quaranta membri. Dal momento che non potevano parlare nessuna lingua, trascorrevano la maggior parte delle serate alla luce del fuoco, probabilmente facendo attività per le occupazioni del giorno successivo o per la prossima stagione. Immagino che le donne cucinavano o fabbricavano con le pelli cose da indossare e gli uomini alimentavano il fuoco o fabbricavano armi per la caccia del giorno dopo. Durante le serate, godevano del confort accogliente della presenza fisica di altri esseri ma raramente erano impegnati nella stessa attività intellettuale. Poi, circa centomila anni fa, alcune persone svilupparono un gene che rese loro facile iniziare a formulare parole e attivare un modo più sofisticato di comunicare. Le persone con questi geni erano così apprezzate che in breve tempo tutti impararono a parlare. Solo poche migliaia di anni fa, la gente viveva nei villaggi e nacquero i primi narratori di storie. Omero, nell'antica Grecia, era uno di loro. Di tanto in tanto, i greci si sedevano insieme ascoltando i narratori e così facendo godevano della presenza fisica di altre persone mentre condividevano le stesse stimolazioni intellettuali. Successivamente, altre forme di intrattenimento simile sono arrivate come giochi, concerti e film.

Ciò che attira maggiormente la mia attenzione è l'era della prima TV negli anni '50 e '60. Questo era il momento in cui c'erano solo pochi canali da guardare e nessun telecomando per rendere facile cambiare i programmi. Era l'ora in cui tutta la famiglia, giorno dopo giorno, sedeva in salotto a guardare gli stessi spettacoli. Durante questo periodo, durato circa trent'anni, le persone, ogni giorno, godevano della presenza fisica degli altri e, al tempo stesso, condividevano le stesse stimolazioni intellettuali.

Poi con l'avvento dei telecomandi, della TV via cavo e delle centinaia di canali tra cui scegliere, si determinò un certo grado di malcontento nel gruppo. C'erano molte scelte da concordare e il ragazzo con il telecomando in mano era determinante. Poi con l'avvento degli smartphone, non è insolito, quando un gruppo di persone si riunisce nella stanza di famiglia, vedere una o forse due persone che guardano la TV e gli altri che guardano i loro smartphone. Ancora una volta, come un milione di anni fa, le persone godono ancora della presenza fisica degli altri, altrimenti si sposterebbero in un'altra stanza della casa, ma ogni individuo è stimolato da una diversa attività intellettuale. Questo potrebbe essere paragonato alla stessa sensazione di comfort vissuta dai proprietari di animali domestici quando sono vicini ai loro cani o gatti.

Possiamo dire che le famiglie, solo per un periodo molto breve, hanno sperimentato la stimolazione comune del loro cervello nel loro salotto. Questo spiega quanto velocemente, un miliardo di persone in tutto il mondo hanno cambiato il loro comportamento. Le persone stanno tornando alle stesse abitudini che avevano sviluppato in quel periodo di un milione di anni fa.

Per quanto riguarda la questione se stiamo diventando più ignoranti, la mia opinione è affermativa. Gli smartphone, con la loro capacità di avere accesso nel giro di microsecondi a quasi tutte le conoscenze che l'umanità ha creato nel corso dei secoli, danno l'impressione che studiare un dato argomento sia una perdita di tempo. È vero che possiamo ampliare le nostre conoscenze se, quando facciamo una ricerca su Internet, decidiamo di dedicare una notevole quantità di tempo a qualsiasi argomento specifico. Ma la maggior parte di noi passa solo qualche secondo a cercare una risposta per soddisfare la nostra curiosità e le informazioni ricevute vengono rapidamente dimenticate. Inoltre, c'è bisogno di una buona base per permetterci di espandere le nostre conoscenze. Questo fondamento può essere acquisito solo da studente in un buon sistema scolastico. La conoscenza e il ragionamento richiedono una correlazione tra molte diverse nozioni e qualsiasi fatto indipendente può essere utile solo in un concorso con quiz. Storia, arte, scienza e tutte le altre scienze umane sono strettamente intrecciate. Sono come piccoli fiumi che si uniscono in un grande fiume e il grande fiume diventa la nostra consapevolezza appena acquisita che ci impedisce di agire esclusivamente con i nostri istinti primordiali. In confronto, le informazioni raccolte rapidamente su Internet sono come gocce di pioggia che cadono sul deserto, incapaci di scorrere insieme e destinate ad asciugarsi sotto i raggi del sole. Questo è uno dei motivi per cui un paese civile ha bisogno di un sistema scolastico pubblico di buona qualità e conveniente.

 

Marcello VENEZIANO

Copyright 2018

 
IL LONFO ( poesia metasemantica) PDF Stampa
Utilità - Curiosità

Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È frusco il Lonfo! È pieno di lupigna
arrafferia malversa e sofolenta!
Se cionfi ti sbiduglia e ti arrupigna
se lugri ti botalla e ti criventa.
Eppure il vecchio Lonfo ammargelluto
che bete e zugghia e fonca nei trombazzi
fa legica busia, fa gisbuto;
e quasi quasi in segno di sberdazzi
gli affarferesti un gniffo. Ma lui, zuto
t' alloppa, ti sbernecchia; e tu l'accazzi.

Fosco Maraini

"Il Lonfo", brevissimo componimento di Fosco Maraini (Firenze, 15 novembre 1912 – 8 giugno 2004).

Quanto appena riportato è un esempio di quella che lo stesso autore - celebre orientalista ed antropologo - chiamava poesia metasemantica : una creazione poetica , cioè, che si fonda sulla pura capacità dei suoni di evocare e suggerire immagini , pur se quei medesimi suoni ed effetti vocali non hanno alcuna relazione con parole dotate di significato .

"Il Lonfo" è inserito nella raccolta "Gnosi delle Fànfole" (1978), piccola perla del non-sense ispirato e del gioco linguistico , semantico e lessicale"

 
Quando l'infinito si trasforma in infinitesimale PDF Stampa
Utilità - Scienze

Dopo il Big Bang, l'Universo continuò ad espandersi ed alla fine uscì dallo stato di buco nero e solo allora "il Tempo" iniziò ad esistere. Nei paragrafi seguenti, discuteremo di come il concetto di spazio non ha senso senza l'esistenza del tempo. Quando il tempo si ferma, qualsiasi tipo di viaggio non può durare. Pertanto, qualsiasi tipo di materia, poiché dipende dal moto degli elettroni nel suo atomo, non può esistere. Per spiegare questo concetto iniziamo con il seguente scenario: Gianni dice al professore che sta facendo un viaggio a New York. Afferma che ci vogliono 8 ore in aereo per raggiungere la destinazione. Poiché il professore sa che gli aerei moderni viaggiano a una velocità di circa 500 miglia all'ora, deduce che New York si trova a circa 4000 miglia di distanza. Arriva alla cifra moltiplicando la velocità dell'aeroplano per la durata prevista del viaggio. Il professore dice a Gianni: "Quando l'aereo è pronto per il decollo, se il tempo si ferma, non sarai in grado di muoverti nemmeno di un centimetro".

"Ma perché?" Disse Gianni.

"Perché, non importa quanto lentamente l'aereo tenti di rullare, è richiesto ancora del tempo per spostarsi dal punto A al punto B ipotetico, anche se il punto B è solo a un centimetro di distanza. Le pale del motore del turbojet smetteranno di ruotare, perché normalmente viaggiano continuamente da una certa posizione A ad una certa posizione B in un dato momento e, in un mondo in cui il tempo è fermo, questo non è permesso. Il viaggio non è concesso in un mondo senza tempo. A questo punto, penseresti che i motori si fermerebbero, l'aereo si arresterebbe e i passeggeri rimarrebbero congelati per sempre nella posizione in cui si trovavano nel momento in cui il tempo si fermò ".

"Sì, questo sembra ragionevole." disse Gianni

E il professore: "No !!! Lo scenario sarebbe molto diverso e più drammatico! La pista dell'aeroporto, pochi istanti prima ricoperta da un bel sole, diventerebbe improvvisamente completamente buia." I raggi del sole che raggiungono la Terra in circa 8 minuti dato che si muovono alla velocità della luce, verrebbero fermati, perché i fotoni non potrebbero viaggiare a causa del congelamento temporale. Ora che il Sole è diventato completamente buio, normalmente dovrebbe collassare a causa della mancanza di energia cinetica di tutti i suoi atomi. I suoi strati interni non sopporterebbero la pressione dei suoi strati esterni, ma il collasso richiede movimento, e ancora una volta questo non è permesso.Tutti i protoni e gli elettroni hanno campi magnetici e quindi una carica rotante e devono crollare. Il Sole stesso deve istantaneamente sprofondare. Tutte le onde elettromagnetiche devono scomparire, ma l'energia immagazzinata nei campi elettromagnetici deve essere preservata (legge fondamentale di Fisica), e l'unico modo in cui può essere preservata è trasformandola nella massa infinitesimale dei neutrini. I neutrini sembrano essere le uniche particelle stabili che non richiedono l'esistenza del tempo per esistere poiché, secondo la maggioranza degli scienziati, erano le uniche particelle presenti subito dopo il Big Bang. E subito dopo il Big Bang il tempo non esisteva "

"Allora cosa mi succederebbe dentro l'aereo?" Disse Gianni.

"In questo momento, tu, l'aereo, la Terra e il resto dell'universo sareste convertiti in neutrini e poiché i neutrini sono simili ai buchi neri, il tempo sarebbe fermo all'interno dell'aereo e in tutto l'universo. Infine, posso dire che se quello che rimarrebbe è un Universo congelato nel tempo, pieno solo di neutrini invisibili, che farebbero sì che le distanze non avrebbero senso. L'Universo stesso diventerebbe un punto infinitamente piccolo, non importa quanti piccoli infiniti punti contiene. In questo scenario, fermando il tempo, restringiamo l'Universo in un punto in cui lo spazio cessa di esistere. Se guardiamo indietro all'Universo poco prima del Big Bang, quello che abbiamo è solo un enorme quantità di neutrini in una condizione senza "Tempo" e "Spazio" È impossibile distinguere tra l'Universo prima del Big Bang e immediatamente dopo il Big Bang. In entrambi i casi il Tempo si è fermato.

Quello che ho descritto nel paragrafo precedente è una situazione artificiale perché nulla può fermare improvvisamente il tempo in tutto l'universo.

Ma, nei buchi neri cosmici, un luogo dove la forza gravitazionale è così forte che non può fuggire nemmeno qualcosa che viaggia alla velocità della luce, il tempo si ferma, la materia diventa invisibile e lo spazio diventa una quantità senza senso. Penso che l'Universo presente, dopo molte generazioni, in cui stelle e galassie vengono create e muoiono, continuerà ad espandersi e continuerà a convertire tutta la materia in neutrini all'interno dei meccanismi interni dei buchi neri. Alla fine, solo i neutrini saranno lasciati in un universo senza tempo e spazio. A questo punto sarebbe impossibile distinguere tra l'Universo prima del Big Bang e lo stadio finale dell'Universo attuale. Possiamo dedurre da questo scenario che la vita dell'Universo, per procedere in un ciclo, non deve espandersi dal momento del Big Bang, ma raggiungere una dimensione massima e ricominciare a ridursi a una entità infinitesimale di piccole dimensioni. In questo scenario, l'Universo continuerebbe ad espandersi fino a quando tutta la materia non verrebbe trasformata in infinitesimamente piccoli neutrini. Poi il tempo si ferma, lo spazio diventa privo di significato e l'universo ritorna alle stesse condizioni di prima del Big Bang ". Questo è il tempo in cui l'infinito si trasforma nell'infinitesimale.

Gianni disse: "Penso che cancellerò il mio volo".

 

Marcello VENEZIANO

 

Copyright 2018

 
La rana e lo scorpione PDF Stampa
Utilità - Curiosità

Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull'altra sponda." La rana gli rispose "Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!" "E per quale motivo dovrei farlo?" incalzò lo scorpione "Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!" La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell'obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua. 
A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all'insano ospite il perché del folle gesto. "Perché sono uno scorpione..." rispose lui "E' la mia natura"

Forse lo scorpione puo` rappresentare la vera natura del presidente Trump. Questo presidente, che fu`eletto grazie a una moltitudine di povera gente rimasta marginalizzata negli ultimi 20 anni, per lo piu` come risultato della globolizazione del commercio, ha recentemente presentato al congresso degli Stati Uniti un budget per le spese del prossimo anno che significamente riduce i fondi destinati ad allievare le pene di questa povera gente. Come nella favola, Trump aveva una brutta reputazione nei suoi affari che avevano a che fare con gli strati piu' indigenti della societa`. Un esempio e` la Trump University, una organizazione che li avrebbe educati per un certo successo finanziaro, come veniva spiegato nella pubblicita`. Questa organizazione provo` di essere una truffa totale e lo stesso Trump fini` con l'elargire una somma di 25 milioni di dollari per risolvere tutte le querele. Per alleviare l'effetto` della sua cattiva reputazione, Trump durante il periodo prima delle elezioni, dovette abbindolare questa gente con molte promesse. In questa fase fu` molto abile nel convincerli delle sue buone intenzioni. Ora, una volta eletto, non puo` mantenere quelle promesse perche` non sono parte della sua natura e deve procedere a liquidare i suoi elettori anche se questo potrebbe significare la sua morte in politica.

 
The Smart Phones PDF Stampa
Utilità - Punti di vista

Often, we see people dining at restaurants staring at their smart-phones instead of talking to others sitting at their table. Only now and then, the smart-phone holders show something they consider interesting to the others at their table. These are the same people that just ten years ago used to enjoy carrying on a conversation. How is it possible that so much social change has happened in such a short time? It looks like people enjoy the physical vicinity of others but prefer not sharing their intellectual occupation with them. Because of this social change, these are the questions we have to ask ourselves--- Why, so quickly, did a billion people, of so many different cultures all over the world, change their lifestyle? Are the smart phones making us more ignorant?

In recent decades, a number of sites have vied for the title of "earliest human-controlled fire". In Kenya, small patches of reddened soil were found in areas containing stone tools up to 1.5 million years old. To prove that Early Stone Age campfires caused the discoloration, researchers used techniques such as magnetic susceptibility analysis and thermo luminescence dating. The first test detects burned earth by gauging fluctuations in its magnetic field; the second determines how long ago an object was heated by fire. Therefore, more than a million year ago, early humans used to live in these caves together with thirty or forty members. Since they could not speak any languages they spent most of the evenings by the light of the fire probably doing tasks for the next day's activities or the next season. I imagine that women would cook or make things to wear from hides and men would stoke the fire or make weapons for the next day's hunt. During the evenings, they enjoyed the cozy comfort of the physical presence of other beings but rarely engaged in the same intellectual activity. Then, about one hundred thousand years ago, some people developed a gene that made it easy for them to start formulating words and a more sophisticated way of communicating was initiated. The people with these genes   were so popular that in a short time everybody could speak.         Just a few thousand years ago, people lived in villages and we have the first story tellers. Homer, in ancient Greece, was one of them. Now and then, the Greeks would sit together listening to the story tellers and by doing so they would enjoy the physical presence of other people while they shared the same intellectual stimulations. Later, other forms of similar entertainment came along such as plays, concerts and movies.

What gets my attention the most is the era of early TV in the 50's and 60's. This was the time when there were only a few channels to watch and no remote control to make changing programs easy. This was the time, when all the family, day after day, would be sitting in the living room watching the same shows. During this period, that lasted about thirty years, people, daily, enjoyed the physical presence of others and, at the same time, they shared the same intellectual stimulations.

Then with the advent of the remote controls, the cable TV, and the hundreds of channels to choose from, there was a certain level of unhappiness developing in the group. There were too many choices for everyone to agree upon and the guy with the remote control in his hand ruled without mercy. Then came the advent of the smart-phones, and now it is not unusual, when a group of people gathers in the family room, to see one or, maybe, two people watching TV and the others looking at their smart-phones. Again, like a million years ago, people are still enjoying the physical presence of others, otherwise they would move to a different room in the house, but each individual is stimulated by a different intellectual activity.  This could be compared to the same feeling of comfort experienced by pet owners when they are near their dogs or cats.

We can say, that families, only for a very short period, experienced common stimulation of their brain in their living room. This explains how fast, a billion people all over the world have changed their behavior. People are now going back to the same habits they had developed over that long period of a million years.

As for the question of whether we are becoming more ignorant, this is my thinking. The smart-phones, with their capability to have access in microseconds to just to about all the knowledge that mankind has created over the ages, give the impression that studying any given subject is a waste of time. It is true that we can expand our knowledge if, when we do a search on the internet, we decide to spend a considerable amount of time on any specific subject. But most of us spend only a few seconds looking up an answer to satisfy our curiosity and the information received is quickly forgotten. Moreover there is a need for a good foundation to enable us to expand our knowledge. This foundation can only be acquired by being a student in a good school system. Knowledge and reasoning require a correlation among many different notions and any fact standing on its own can be only useful in a trivia contest. History, arts, science and all the other humanities are strictly intertwined. They are like small rivers merging into a big river and the big river becomes our newly acquired awareness preventing us from acting solely on our primeval   instincts. By comparison, the information gathered quickly on the internet is like drops of rain falling on the desert, incapable of flowing together and destined to dry up under the rays of the sweltering sun. This is one of the reasons why a civilized country needs a good quality and affordable public school system.

 

Marcello VENEZIANO

Copyright 2018

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 8