Home Utilità Curiosità La rana e lo scorpione
La rana e lo scorpione PDF Stampa
Utilità - Curiosità

Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: "Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull'altra sponda." La rana gli rispose "Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!" "E per quale motivo dovrei farlo?" incalzò lo scorpione "Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!" La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell'obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua. 
A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all'insano ospite il perché del folle gesto. "Perché sono uno scorpione..." rispose lui "E' la mia natura"

Forse lo scorpione puo` rappresentare la vera natura del presidente Trump. Questo presidente, che fu`eletto grazie a una moltitudine di povera gente rimasta marginalizzata negli ultimi 20 anni, per lo piu` come risultato della globolizazione del commercio, ha recentemente presentato al congresso degli Stati Uniti un budget per le spese del prossimo anno che significamente riduce i fondi destinati ad allievare le pene di questa povera gente. Come nella favola, Trump aveva una brutta reputazione nei suoi affari che avevano a che fare con gli strati piu' indigenti della societa`. Un esempio e` la Trump University, una organizazione che li avrebbe educati per un certo successo finanziaro, come veniva spiegato nella pubblicita`. Questa organizazione provo` di essere una truffa totale e lo stesso Trump fini` con l'elargire una somma di 25 milioni di dollari per risolvere tutte le querele. Per alleviare l'effetto` della sua cattiva reputazione, Trump durante il periodo prima delle elezioni, dovette abbindolare questa gente con molte promesse. In questa fase fu` molto abile nel convincerli delle sue buone intenzioni. Ora, una volta eletto, non puo` mantenere quelle promesse perche` non sono parte della sua natura e deve procedere a liquidare i suoi elettori anche se questo potrebbe significare la sua morte in politica.