Home Yoga Live Alla scoperta della sacra Kundalini
Alla scoperta della sacra Kundalini PDF Stampa
Yoga - Live
"L'energia segreta alla base della colonna vertebrele"



Spesso non si vuole credere o comunque non ci si vuole confrontare con il tema delle energie , tutto ciò allo scopo di realizzare una notevole economia mentale…Già siamo troppo pigri!!! Molto più semplice etichettare con la parola “strano” o con la definizione di “fantasie”, ciò che non riusciamo a comprendere immediatamente…Eppure lo Yoga ci aiuta a spostare più lontano il nostro confine e ad aprire la mente.

Siamo molto limitati dai nostri preconcetti, dai nostri pregiudizi, che nascono dall’ autorità indiscussa, che attribuiamo ai nostri sensi. Così ci comportiamo come l’apostolo Tommaso, nel Vangelo: “ Se non vedo, non credo”. Ma aldilà dei nostri individuali orizzonti, le cose stanno cambiando.. La distanza tra il mondo della scienza e quello dello yoga si sta gradualmente riducendo. . Anche la scienza adesso parla lo stesso linguaggio yogico dell’energia.

Una delle forme energetiche più conosciute è la kundalinî o Kundalinî-Shakti. Si tratta dell'energia primordiale, che giace addormentato alla base della colonna vertebrale. Essa è il potenziale che ci permette di compiere il viaggio alla riconquista dell'unità. Kundal significa «spirale», e kunda indica un luogo molto profondo, o una cavità. Essa è rappresentata come un serpente, che dorme arrotolato nelle sue spire, ostruendo con la sua testa, la soglia di Brahmâ, l'accesso a Sushumnâ nâdî, il canale energetico principale.

Ogni individuo contiene l’energia di Shiva e quella di Shakti, aspetti inscindibili come il polo nord e sud di un magnete, quando sono bilanciati, la vita è armoniosa, quando l’uno sovrasta l’altro, compaiono sentimenti di alienazione e perdita.

Kundalimi o “l’avvolta”, quando arriva il suo tempo si risveglia e laboriosamente risale alla cima del Monte Meru,( il nome mitologico, che gli Indù danno alla colonna vertebrale), dove si congiunge con Shiva che l’attende. La scalata di Shakti e la sua riunione con Shiva rappresenta il risveglio graduale e la realizzazione autentica del proprio Sé. Tale energia latente esprime le potenzialità infinite dell’uomo, piegata come una molla è pronta a saltare alla vita. Meru, la nostra spina dorsale è l’immagine di una “scala di consapevolezza”, che comincia alla base , dove s’annida kundalini e si estende fino alla dimora trascendentale di Shiva, al culmine della conoscenza del sé.

 

Il Potere Divino

Kundalini, splende

come lo stelo di un giovane loto;

come un Serpente femminaq,

attorcigliata su se sressa,

tiene la coda in bocca e giace ferma, assopita

alla base del tronco

(Upanishad del Kundalini Yoga)

Negli anni ’70 in Inghilterra apparvero i “crop circles” ossia i cerchi nel grano, una sorta di linguaggio segreto. Tra queste misteriose manifestazioni ricorre anche un’immagine associata alla sacra spirale.

( vedi immagine)

BARBARA AMELIO