Home Motti & Pensieri
Motti & Pensieri
Amicizia PDF Stampa
Motti & Pensieri - Amicizia

- RIPRENDI L'AMICO IN SEGRETO E LODALO IN PALESE. (LEONARDO DA VINCI)

-L'AMICIZIA E' UNA COSA RARA, NON SI PUO' ABUSARE DI QUESTA PAROLA. (YASMINA REZA)

-NELL'AMICIZIA NON C'E' POSTO PER LA SOPRAFFAZIONE E IL POTERE, NEMMENO PER IL MISERO POTERE QUOTIDIANO, NEMMENO PER LA PICCOLA MALVAGITA'. GLI AMICI SONO MAGNANIMI L'UNO NEI RIGUARDI DELL'ALTRO; SONO DEI GRAN SIGNORI. D'ISTINTO ESCLUDONO TUTTO CIO' CHE POTREBBE DISTURBARE QUESTA GRANDEZZA. L'INCONTRO CON L'AMICO, PERCIO', INTERROMPE LA TRAMA AVVILENTE E COMPATTA DELLA VITA QUOTIDIANA. E' UN MOMENTO DI PACE E DI SERENITA' OLIMPICA AL DI SOPRA DEGLI INTRIGHI E DEI COMPLOTTI. (FRANCESCO ALBERONI)

-lL VERO AMICO SI DEVE COMPORTARE CON NOI COME IL FRATELLO, COME IL PADRE, COME LA MADRE, COME L'AMANTE. EGLI DEVE AMARE, AMARE, AMARE E NON CHIEDERE MAI NULLA. (FRANCESCO ALBERONI)

-AMICIZIA E' INCONTRO_QUASI PER CASO_S'INCONTRANO LE VIE_CHE PORTANO AL BENE INTERIORE_E COME PER MIRACOLO_LA VITA RINASCE._SENTIMENTI AVVERTITI_E NASCOSTI CON PUDORE_SI MANIFESTANO,_S'APRONO NUOVI SENTIERI_CHE RISCOPRONO L'ANIMA_DOVE LA CAREZZA DELLA VITA_GIOCA TROPPO SPESSO A NASCONDINO. (NELDA SOZIO)

-L'AMICIZIA, L'AMORE E LE BUONE RELAZIONI CON FRATELLI, SORELLE E GENITORI, SONO LA VERA CHIAVE DELLA FELICITA'. LA FELICITA' E' AMORE. PUNTO E BASTA. (G. VAILLANT)

-L'AMICIZIA E' RARA PERCHE' E' SCOMODA (R. GERVASO)

-SI DECIDE IN FRETTA DI ESSERE AMICI, MA L'AMICIZIA E' UN FRUTTO CHE MATURA LENTAMENTE (EPICURO)

-UNO DEI BENEFICI DELL'AMICIZIA E' SAPERE A CHI CONFIDARE UN SEGRETO (A. MANZONI)

-TRE SONO I VOLTI DEL BENE: L'AMORE, L'AFFETTO E L'AMICIZIA (Anonimo)

-PUO' IMPORTARCI POCO DEGLI UOMINI, MA ABBIAMO BISOGNO DI UN AMICO (Proverbio cinese)

 
Cultura PDF Stampa
Motti & Pensieri - Cultura

-LA CULTURA PERSONALE E' IL PATRIMONIO SPECIFICO DI CONOSCENZE E NOZIONI ORGANICAMENTE LEGATE TRA DI LORO CHE UN INDIVIDUO POSSIEDE, E CHE CONTRIBUISCONO IN MODO SOSTANZIALE ALLA FORMAZIONE DELLA SUA PERSONALITA'. (dal GRANDE DIZIONARIO)

-LA CULTURA DI UN PAESE E' COSTITUITA DAL SAPERE LETTERARIO, ARTISTICO, E SCIENTIFICO PROPRIO DELLE GENTI CHE LO ABITANO.(dal GRANDE DIZIONARIO)

-CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA_FATTI NON FOSTE PER VIVER COME BRUTI_MA PER SEGUIR VIRTUDE E CANOSCENZA.(il Poeta)

-LI' DOVE ARRIVA LA SUA CULTURA ECCO I VERI CONFINI DI UN PAESE. (Società' DANTE ALIGHIERI)

-L'IGNORANZA E' LA NOTTE DELLA MENTE, MA UNA NOTTE SENZA LUNA NE' STELLE. (CONFUCIO)

-IL PROBLEMA DELL'UMANITA' E' CHE GLI STUPIDI SONO STRASICURI DI SE', MENTRE GLI INTELLIGENTI SONO PIENI DI DUBBI. (BERTRAND RUSSEL)

-LA VERA CULTURA E' UNA GRANDE MADRE, PECCATO CHE BUONA PARTE DEGLI ITALIANI NE SIA ORFANA. (Anonimo)

-LA CULTURA DI QUESTO PAESE DI CORPORAZIONI E' BASATA SOPRATTUTTO SU FURBIZIA E PRIVILEGIO. (GHERARDO COLOMBO)

-QUANDO SI CAPISCE CHE IL CERVELLO E' IN GRAN PARTE UNA 'SPUGNA' CHE ASSORBE TUTTO CIO' CHE VIENE IN CONTATTO CON LUI SI ENTRA NEL REGNO DELL'INCERTEZZA E SI E', SENZA SAPERLO, AD UN PASSO DALLA SAGGEZZA, DALLA SALUTE, DALLA FELICITA'. (RAFFAELE MORETTI)

-OGNI LIBRO E' UN CAPITALE CHE SILENZIOSAMENTE CI DORME ACCANTO, MA CHE PRODUCE EFFETTI INCALCOLABILI. (J.W. GOETHE)

-LA CULTURA DELL'ASSISTENZIALISMO PRODUCE DIPENDENZA E SPEGNE LO SPIRITO DI INIZIATIVA ED IL SENSO DI RESPONSABILITA'. (SERGIO MARCHIONNE)

-GLI STATI UNITI E L'EUROPA SONO DIVISI DALLA CULTURA DELLA PAURA, IL MONDO ISLAMICO E' INTRAPPOLATO NELLA CULTURA DELL'UMILIAZIONE, L'ASIA E' ACCESA DALLA CULTURA DELLA SPERANZA. (DOMINIQUE MOISI)

-SAPIENZA E' CERCARE DI APPRENDERE AD ASCOLTARE (GIULIANO SCADIA)

-LE GRANDI MENTI DISCUTONO DELLE IDEE, LE PERSONE MEDIE DISCUTONO DEI FATTI, LE PICCOLE MENTI (S)PARLANO DELLE PERSONE (Anonimo)

-IL SAGGIO IMPARA ANCHE DALL'IGNORANTE, MENTRE L'IGNORANTE NON IMPARA DAL SAGGIO (IACOPO NUTI)

-LA CULTURA COSTA, MA L'INCULTURA COSTA MOLTO DI PIU' (GARCIA LORCA)

-IL MONDO E' UN LIBRO E QUELLI  CHE NON VIAGGIANO NE LEGGONO SOLO UNA  PAGINA (SANT'AGOSTINO)

-ALCUNI LIBRI DEVONO ESSERE ASSAGGIATI, ALTRI TRANGUGIATI, E ALCUNI, RARI, MASTICATI E DIGERITI ( F. BACONE)

-IL COMPITO DEGLI UOMINI DI CULTURA E' PIU' CHE MAI OGGI QUELLO DI SEMINARE DEI DUBBI, NON GIA' DI RACCOGLIERE CERTEZZE ( N. BOBBIO)

-IN GENERE E' MEGLIO PALESARE LA PROPRIA INTELLIGENZA CON QUELLO CHE SI TACE PIUTTOSTO CHE CON QUELLO CHE SI DICE. LA PRIMA ALTERNATIVA E' LA SAGGEZZA, LA SECONDA LA VANITA' (A. SCHOPENHAUER)

-C'E' UN'IGNORANZA DA ANALFABETI E UN'IGNORANZA DA DOTTORI  (M. DE MONTAIGNE)

-PER RESTARE PSICOLOGOCAMENTE GIOVANI SERVONO A POCO LE PALESTRE E GLI INTERBVENTI ESTETICI. BISOGNA TENER APERTA LA MENTE E IL CUORE, ACCETTARE L'UMANITA' IN TUTTE LE SUE FORME, OSSERVARE, STUDIARE IL NUOVO, CERCARE DI CAPIRLO, NON SEGUIRE IL GREGGE, NON SEGUIRE LE MODE, NON FARSI TRASCINARE DALLA CORRENTE, GIUDICARE CON LA PROPRIA TESTA, VIVERE LE PROPRIE EMOZIONI, CERCARE CIO' CHE E' INTENSO, ESSENZIALE ED IL RESTO BUTTARLO VIA (F. ALBERONI)

-LASCIA CHE LA TUA MENTE, QUIETA, ASCOLTI E IMPARI (PITAGORA)

-L'ULTIMO PASSO DELLA RAGIONE E' RICONOSCERE CHE C'E' UNA INFINITA' DI COSE CHE LA SUPERANO (B. PASCAL)

-L'INTELLIGENZA IMPEDISCE ALLA FEDE DI DIVENTARE SCIOCCO FIDEISMO E ALLA RAGIONE DI PRETENDERSI ASSOLUTA (R. ROSSI)

-ALL'UOMO IRRAZIONALE INTERESSA SOLTANTO AVER RAGIONE. ALL'UOMO RAZIONALE INTERESSA IMPARARE (K. POPPER)

-LA FELICITA' NON E' UN IDEALE DELLA RAGIONE, MA DELL'IMMAGINAZIONE  (I. KANT)

-CHIEDITI SE SEI FELICE E CESSERAI DI ESSERLO (J. S. MILL)

-SE A CIASCUN L'INTERNO AFFANNO SI VEDESSE IN FRONTE SCRITTO, QUANTI MAI, CHE INVIDIA FANNO, CI FAREBBERO PIETA'  (P. METASTASIO)

-IL SAGGIO HA SOLO GIOVE SOPRA DI SE' , E' RICCO, LIBERO, ONORATO, BELLO; INSOMMA E' IL RE DEI RE, E SOPRATTUTTO E' 'SANO' , SE LA TOSSE NON LO MOLESTA (ORAZIO FLACCO)

 
Donna PDF Stampa
Motti & Pensieri - Donna

-E' LA DONNA UNA TERRA STRANIERA_SEPPUR TU GIOVANE VI SOGGIORNI_E LA PERCORRA DA MANE A SERA_ MAI NE SAPRAI LINGUA NE' CONTORNI. (COVENTRY PATMORE)

-MAI FIDARSI DI UNA DONNA CHE DICE LA SUA VERA ETA', UNA DONNA CAPACE DI DIRE CIO' E' CAPACE DI DIRE TUTTO. (OSCAR WILDE)

-IL VERO PSICANALISTA DELLE DONNE E' IL LORO PARRUCCHIERE. (ENNIO FLAIANO)

-PER ESSERE FELICE CON UN UOMO SI DEVE CAPIRLO ABBASTANZA ED AMARLO UN POCO. PER ESSERE FELICI CON UNA DONNA SI DEVE AMARLA ABBASTANZA E MAI CERCARE DI CAPIRLA. (ANONIMO)

-LE DONNE RICORDANO SOLO GLI UOMINI CHE LE HANNO FATTO RIDERE, GLI UOMINI LE DONNE CHE LI HANNO FATTI PIANGERE. (HENRY DE REGHEIR)

-NESSUNA DONNA FAREBBE UN MATRIMONIO DI INTERESSE: PRIMA DI SPOSARE UN MILIARDARIO SE NE INNAMORA. (CESARE PAVESE)

 
Religioni PDF Stampa
Motti & Pensieri - Religioni

-RELIGIONE: COMPLESSO DI CREDENZE, SENTIMENTI, RITI CHE LEGANO UN INDIVIDUO O UN GRUPPO UMANO CON CIO’ CHE ESSO RITIENE SACRO,  CHE  E’ DA INTENDERE COME LA PERCEZIONE DEL ‘TOTALMENTE ALTRO’ (DEFINIZIONE DI RUDOLF  OTTO)

-SACRO E’ LA PAROLA FONDAMENTALE IN CAMPO RELIGIOSO; E’ ANCORA PIU’ IMPORTANTE DELLA NOZIONE DI DIO. UNA RELIGIONE PUO’ REALMENTE ESISTERE SENZA UNA CONCEZIONE  PRECISA DELLA DIVINITA’, MA NON ESISTE ALCUNA RELIGIONE REALE SENZA LA DISTINZIONE TRA SACRO E PROFANO (N. SODERBLOM)

-CI SONO TRE MEZZI PER CREDERE: LA RAGIONE, L'ABITUDINE E L'ILLUMINAZIONE. (B.PASCAL)

-LA VERITA' VI FARA' LIBERI. (dal VANGELO secondo GIOVANNI)

-CHI HA SANA LA MENTE NON COMPETE COL MONDO NE' LO CONDANNA, LA MEDITAZIONE GLI FARA' CONOSCERE CHE NESSUNA COSA E' QUAGGIU' DUREVOLE SALVO GLI AFFANNI DEL VIVERE. (attribuito al BUDDHA)

-CHI E' PIETOSO CON I CRUDELI FINISCE CON L'ESSERE CRUDELE CON I PIETOSI. (dal TALMUD)

-LA PARTE PIU' FANATICA DELL'UMANITA' IN MATERIA DI RELIGIONE HA SEMPRE UNA PASSIONE PER I MISTERI, E PER QUESTA RAGIONE AMA DI PIU' CIO' CHE CAPISCE DI MENO. (ISAAC NEWTON)

-LE RELIGIONI NON HANNO MAI SALVATO IL MONDO. (ERMANNO OLMI)

-LA FEDE QUANDO NON E' CONIUGATA CON LA RAGIONE PUO' DIVENTARE SUPERSTIZIONE. (Anonimo)

-LA MISERIA DELLA VITA UMANA NON E' DOVUTA AD UNA PUNIZIONE DIVINA NE' AD UN PECCATO ORIGINALE MA ESCLUSIVAMENTE ALL'IGNORANZA. (MIRCEA ELIADE )

-SI PUO' DEFINIRE L'UOMO COME COLUI CHE CERCA LA VERITA'. (GIOVANNI PAOLO II)

-NON AGIRE SECONDO RAGIONE E' CONTRARIO ALLA NATURA DI DIO. (BENEDETTO XVI)

-LAICITA' NON E' UN CONTENUTO FILOSOFICO, BENSI' UNA FORMA MENTIS; E' ESSENZIALMENTE LA CAPACITA' DI DISTINGUERE CIO' CHE E' DIMOSTRABILE RAZIONALMENTE DA CIO' CHE E' INVECE OGGETTO DI FEDE, A PRESCINDERE DALL'ADESIONE A TALE FEDE. (CLAUDIO MAGRIS)

-ESCLUDO IL MIRACOLO COME INTERVENTO DIVINO DAL DI FUORI DEL MONDO: SE IL DIO PERSONALE NEL QUALE IO CREDO INTERVENISSE DAVVERO NEL MONDO, ALLORA AVREI QUALCHE DOMANDA DA FARGLI SUL PERCHE' NON INTERVIENE NELLE INNUMEREVOLI CIRCOSTANZE IN CUI CI SAREBBE TANTO BISOGNO DI LUI. (VITO MANCUSO)

L'ATEISMO PIU' VOLGARE E PERICOLOSO E' QUELLO DI COLORO CHE CREDONO NELLA DIVINITA' TRASCENDENTE E CON INVOCAZIONI E OFFERTE, OSSERVANDONE I RITI, CREDONO DI POTERLA AVERE PROPIZIA E TUTTO PERMETTERSI. (PLATONE)

-LA LUMINOSITA' DEL SAPERE E' MOLTO PIU' ALTA DELL'OSCURITA' DELLA FEDE. (VITO MANCUSO)

-L'ORIGINE DELLA VITA DERIVA NON DA UN CASO MA DA PROPRIETA' INTRINSECHE DELLA MATERIA, IN BASE ALLE QUALI L'UNIVERSO TENDE ALL'AUMENTO PROGRESSIVO DELL'ORDINE E DELLA COMPLESSITA'. (ILYA PRIGOGINE)

-LOTTA SINO ALLA MORTE PER LA VERITA' E IL SIGNORE DIO COMBATTERA' PER TE. (dalla BIBBIA_SIRACIDE 4, 28)

-CHIUNQHE SIA SERIAMENTE IMPEGNATO NELLA RICERCA DELLA SCIENZA SI CONVINCE CHE UN QUALCHE SPIRITO, MOLTO SUPERIORE A QUELLO DELL'UOMO, E' MANIFESTO NELLE LEGGI DELL'UNIVERSO. IN QUESTA PROSPETTIVA LA RICERCA DELLLA SCIENZA CONDUCE AD UN SENTIMENTO RELIGIOSO DI TIPO PARTICOLARE, SICURAMENTE ABBASTANZA DIVERSO DALLA RELIGIOSITA' DI QUALCUNO PIU' INGENUO. (ALBERT EINSTEIN)

-LA SCIENZA SENZA RELIGIONE E' ZOPPA, LA RELIGIONE SENZA SCIENZA E' CIECA. (ALBERT EINSTEIN)

-LA RELIGIONE E' UN NARCOTICO CON CUI L'UOMO CONTROLLA LA SUA ANGOSCIA, MA OTTUNDE LA SUA MENTE. (SIGMUND FREUD)

-MI ANGUSTIANO LE PERSONE CHE NON PENSANO, CHE SONO IN BALIA DEGLI EVENTI. VORREI INDIVIDUI PENSANTI. QUESTO E' L'IMPORTANTE. SOLTANTO ALLORA SI PORRA' LA QUESTIONE SE SIANO CREDENTI O NON CREDENTI  (CARLO MARIA MARTINI)

-A VOLTE E' PROPRIO LA CONDOTTA DEI CRISTIANI A ESSERE CAUSA DI ABBANDONO DELLA FEDE E DEL CONSEGUENTE ATEISMO (GIOVANNI PAOLO II)

-SIGNORE, TI HO INSEGUITO PER LE STRADE MAESTRE E PER QUELLE SECONDARIE. TI HO CERCATO GIORNO E NOTTE  E NON TI HO MAI TROVATO FINCHE' NON HO CAPITO CHE ERI TU AD AVERE TROVATO ME (SANT'AGOSTINO)

-LA GLORIA DI DIO E' L'UOMO VIVENTE (IRENEO di LIONE)

-L'ANIMA DEL CREDENTE COMMETTE UN ERRORE SPIRITUALE QUANDO SCAMBIA LA SUA FEDE CRISTIANA CON L'ADESIONE INCONDIZIONATA ALLA DIMENSIONE POLITICO-ISTITUZIONALE DELLA CHIESA (VITO MANCUSO)

-LA CRISTIANITA' HA ABOLITO CRISTO (W. KIERKEGAARD)

-PER IL VOLGO RELIGIONE SIGNIFICA TRIBUTARE SOMMO ONORE AL CLERO ( BARUCH SPINOSA)

-QUEL MORTALE FLAGELLO DEI LIBRI ( PIO VII)

-MEGLIO LA MORTE CHE UNA VITA AMARA, IL RIPOSO ETERNO CHE UNA MALATTIA CRONICA (dalla BIBBIA-Sir30,17)

-SE DIO FOSSE VERAMENTE RESPONSABILE DELLA VITA E DELLA MORTE DEGLI ESSERI UMANI, IO SAREI ATEO, PERCHE' NON POTREI TOLLERARE CHE SI PRENDESSE COSI' MALIGNAMENTE GIOCO DI TANTI DI NOI (VITO MANCUSO)

-DOPO AUSCHWITZ DOBBIAMO DUBITARE O DELL'ONNIPOTENZA DI DIO O DELLA SUA BONTA' (HANS JONAS)

-IL SENSO DEL MONDO DEV'ESSERE FUORI DI ESSO (W. WITTGENSTEIN)

-SE DIO NON C'E' TUTTO E' POSSIBILE ( F. DOSTOEVSKIJ)

-SOLO CON LA PUREZZA E LE BUONE AZIONI DEI SEGUACI SI PUO' DIFENDERE LA RELIGIONE, MAI CON LA CONTRAPPOSIZIONE A CHI PROFESSA ALTRE FEDI ( GHANDI)

-IO NON SONO UN ATEO E NON PENSO DI POTERMI DEFINIRE PANTEISTA. NOI SIAMO NELLA SITUAZIONE DI UN BAMBINO CHE E' ENTRATO IN UNA IMMENSA BIBLIOTECA PIENA DI LIBRI SCRITTI IN MOLTE LINGUE. IL BAMBINO SA CHE QUALCUNO DEVE AVER SCRITTO QUEI LIBRI, MA NON SA COME E NON CONOSCE LE LINGUE IN CUI SONO STATI SCRITTI. SOSPETTA PERO' CHE VI SIA  UN MISTERIOSO ORDINE NELLA DISPOSIZIONE DEI VOLUMI, MA NON SA QUALE SIA. QUESTA MI SEMBRA LA SITUAZIONE DELL'ESSERE UMANO, ANCHE IL PIU' INTELLIGENTE, DI FRONTE A DIO.  LA CONVINZIONE PROFONDAMENTE APPASSIONANTE DELLA PRESENZA DI UN SUPERIORE POTERE RAZIONALE, CHE SI RIVELA NELL'INCOMPRENSIBILE UNIVERSO,  FONDA LA MIA IDEA SU DIO. (ALBERT EINSTEIN)

-AVERE UN DIO NON VUOL DIR ALTRO CHE QUESTO: AVER FIDUCIA IN LUI DAL PROFONDO DEL CUORE ( MARTIN LUTERO)

-MI SONO FATTO FORZA PER PARLARE CON TE, IO, CHE SONO TERRA E CENERE ( ABRAMO nella Genesi 18,27)

-LA RELIGIONE NON E' NECESSARIA, LA SPIRITUALITA' SI'. IL COSMO E' IL SACRO TEMPIO DI DIO E LA NOSTRA SACRA ABITAZIONE ( M. FOX )

-L'UNIVERSO, BENEDETTO E COLMO DI GRAZIA, E' IL GIUSTO PUNTO DI PARTENZA PER LA SPIRITUALITA' (M. FOX )

-DIO E' UN ARTISTA E L'UNIVERSO E' IL SUO CAPOLAVORO ( TOMMASO D'ACQUINO)

-LA DEITA' E' RAPPRESENTATA MEGLIO DALL'INTERO UNIVERSO CHE DA QUALSIASI COSA PRESA INDIVIDUALMENTE ( TOMMASO D'ACQUINO )

-LA RELIGIONE TENDE A DEGENERARE IN UNA FORMULA DI CONVENIENZA CON CUI RIVESTIRE BELLAMENTE UNA VITA COMODA E TRANQUILLA

( A. WHITEHEAD )

-LA FUNZIONE PIU' IMPORTANTE DELL'ARTE, COME DELLA SCIENZA, E' RISVEGLIARE E TENERE SVEGLIO IL SENTIMENTO RELIGIOSO COSMICO ( A. EINSTEIN )

-LA BELLEZZA E' L'ETERNITA' SULLA TERRA ( S. WEIL)

-GIOIRE PER LA GIOIA DI UN'ALTRA PERSONA E' COME ESSERE IN PARADISO ( MEISTER ECKHART )

-LA RELIGIONE AUTENTICA COMINCIA CON LA RICERCA DEL SENSO E DEL SIGNIFICATO AL DI LA' DELL'EGOCENTRISMO (HUSTON SMITH)

-LA RELIGIONE RAPPRESENTA IL TENTATIVO DI PARLARE DELL'INDICIBILE (N.D. WALSCH)

-LA RELIGIONE RAPPRESENTA L'OPPIO DEI POPOLI ( K. MARX)

-E' IL CUORE A SENTIRE DIO, NON LA RAGIONE (B. PASCAL)

-SOLTANTO NELLA SUPREMA FATICA DEL PENSIERO  SI  MANIFESTA DIO (J.FICHTE)

-NON ESISTE UN DIO CATTOLICO, ESISTE DIO (Papa FRANCESCO)

-MI PIACE IL VOSTRO CRISTO MA NON MI PIACCIONO I VOSTRI CRISTIANI. I VOSTRI CRISTIANI SONO COSI' DIVERSI DAL VOSTRO CRISTO. (GANDHI)

-LA CASA DI DIO E' L'UNIVERSO INTERO: CHE BISOGNO C'E' DI INDICARE UN LUOGO PARTICOLARE DOVE RECARSI?! (GENGIS KHAN)

-E' INCOMPRENSIBILE AFFERMARE CHE DIO ESISTA ED E' INCOMPRENSIBILE RITENERE CHE NON ESISTA (B. PASCAL)

-LA SUPERSTIZIONE E' UNA RELIGIONE PRIVATA MENTRE LA RELIGIONE E' UNA SUPERSTIZIONE PUBBLICA ( S. FREUD)

-NON MI CONSIDERO NE' ATEO NE' AGNOSTICO. COME UOMO DI RAGIONE E NON DI FEDE, SO DI ESSERE IMMERSO NEL MISTERO, CHE LA RAGIONE NON RIESCE A PENETRARE SINO IN FONDO, E LE VARIE RELIGIONI INTERPRETANO IN VARI MODI ( N. BOBBIO)

-DIO UMILIA GRANDEMENTE L'ANIMA PER POI INNALZARLA MOLTO (GIOVANNI DELLA CROCE)

-OGNI GIORNO MUOIONO INNUMEREVOLI PERSONE, EPPURE QUELLI CHE RIMANGONO VIVONO COME SE FOSSERO IMMORTALI ( YUDHISTHIRA)

-TU, O IDDIO, CI VENDI TUTTI LI BENI PER PREZZO DI FATICA.......IO T'UBBIDISCO, SIGNORE, PRIMA PER L'AMORE CHE RAGIONEVOLMENTE TI DEBBO, SECONDARIAMENTE CHE SAI ABBREVIARE LE VITE A LI OMINI (LEONARDO)

 
Varie PDF Stampa
Motti & Pensieri - Cultura

-NON HO MAI CERCATO LA GRANDEZZA PERCHE' HO VISTO TROPPA GRANDEZZA SENZA UMANITA'. (VITTORINO ANDREOLI)

-CREA TUTTA LA FELICITA' CHE RIESCI A CREARE, RIMUOVI TUTTA LA SOFFERENZA CHE RIESCI A RIMUOVERE. (JEREMY BENTHAM)

-FAI ANCHE LA FAME MA, POSSIBILMENTE DA SOLO, GIRA IL MONDO: TI SI APRIRANNO LA MENTE ED IL CUORE. (Anonimo)

-LA PERSONA PIU' IMPORTANTE DEL MONDO IN QUESTO MOMENTO E' QUELLA CHE SI TROVA ACCANTO A TE. (LEV TOLSTOI)

-IL VERO VIAGGIO DI SCOPERTA NON CONSISTE NEL CERCARE NUOVE TERRE, MA NELL'AVERE NUOVI OCCHI. (VOLTAIRE)

-RIDI E IL MONDO RIDERA' CON TE, PIANGI E PIANGERAI DA SOLO. (ANONIMO)

-NON POTRAI SCOPRIRE NUOVE TERRE SE NON AVRAI IL CORAGGIO DI PARTIRE. (ANONIMO)

-DAL BAMBINO PUOI IMPARARE TRE COSE: E' FELICE SENZA UN MOTIVO PRECISO; NON STA MAI OZIOSO; QUANDO HA BISOGNO DI QUALCOSA, ALLORA DOMANDA CON ENERGIA. (RAFFAELE MORETTI)

-SIATE IL CAMBIAMENTO CHE VORRESTE VEDERE NEL MONDO. (GANDHI)

-CHI VINCE GLI ALTRI E' FORTE CHI VINCE SE STESSO E' POTENTE. (LAO TSE)

-TANTO PIU' DURAMENTE TI ESERCITI TANTO PIU'FORTUNATO DIVENTI. (G. PLAYER)

-PROCEDI CON CALMA TRA IL FRASTUONO E LA FRETTA E RICORDA QUANTA PACE POSSA ESSERCI NEL SILENZIO. (ANONIMO)

-IO SO CHE NON SO (SOCRATE)

-ACCETTA DOCILE LA SAGGEZZA DELL'ETA', LASCIANDO CON SERENITA' LE COSE DELLA GIOVINEZZA. (ANONIMO)

-NON DIMENTICARE CHE CI SONO QUATTRO COSE NELLA VITA CHE NON POTRAI MAI RECUPERARE: LA PIETRA DOPO AVERLA LANCIATA-LA PAROLA DOPO AVERLA DETTA-L'OCCASIONE DOPO AVERLA PERSA-IL TEMPO DOPO CHE SIA TRASCORSO. (LAO TSE)

-SE HAI RAGIONE COMBATTI, SE HAI TORTO ASCOLTA. (KARL WEICH)

-LA FELICITA' E' UN IDEALE NON DELLA RAGIONE MA DELL'IMMAGINAZIONE. (IMMANUEL KANT)

-IL PENSARE E' UNO DEI MASSIMI PIACERI DEL GENERE UMANO. (BERTOLD BRECHT)

-CHI SA MANTENERE LA CAPACITA' DI VEDERE LA BELLEZZA, NON DIVENTERA' MAI VECCHIO. (FRANZ KAFKA)

-DIVENTA CIO' CHE SEI. (FRIEDRICH NIETZSCHE)

-NEI SINGOLI LA FOLLIA E' UNA RARITA', MA NEI GRUPPI, NEI PARTITI, NEI POPOLI, NELLE EPOCHE E' LA REGOLA. (FRIEDRICH NIETZSCHE)

 

-LA SAGGEZZA INDIANA E' LA PIU' PROFONDA CHE ESISTE E LA RICERCA DELLA PSICOLOGIA CONFERMA PASSO DOPO PASSO LE AFFERMAZIONI IN ESSA CONTENUTE. L'ANTICA SCIENZA DEGLI INDIANI E' ESPRESSA DALLO YOGA, CHE APPARE COME IL PERCORSO VERSO L'AUTO-PERFEZIONE. (C. G. JUNG)

-SE E' VERO CHE LA RICCHEZZA NON DA' LA FELICITA', FIGURIAMOCI LA MISERIA. (Anonimo)

-I WANT TO KNOW GOD'S THOUGHTS............THE REST ARE DETAILS. (ALBERT EINSTEIN)

-PERCHE' SOCRATE FU CONDANNATO A MORTE? A 2400 ANNI DI DISTANZA C'E' ANCORA CHI SE LO CHIEDE. GLI UOMINI, PER VIVERE, HANNO BISOGNO DI CERTEZZE, E QUANDO NON CI SONO, C'E' SEMPRE CHI SE LE INVENTA PER IL BENE COMUNE. IDEOLOGI, PROFETI, ASTROLOGI, CHI IN BUONA FEDE, CHI SOLO PER INTERESSE, SFORNANO DI CONTINUO VERITA' CON CUI LENIRE LE ANGOSCE DELLA SOCIETA'. SE POI ARRIVA UN UOMO A SOSTENERE CHE NON C'E' NESSUNO CHE SA VERAMENTE QUALCOSA, ECCO CHE QUEST'UOMO DIVENTA IL NEMICO PUBBLICO NUMERO UNO DEI POLITICI E DEI SACERDOTI. QUEST'UOMO DEVE MORIRE. (LUCIANO DE CRESCENZO)

-CI SARA' UN BUON GOVERNO SOLO QUANDO I FILOSOFI DIVENTERANNO RE O I RE DIVENTERANNO FILOSOFI. (F. BACONE)

-LIEBEN, LEBEN, LACHEN. (S. FREUD)

-IO SO CHE NON SO (SOCRATE)

-LIBERTA' VO CERCANDO, CH'E' SI' CARA, COME SA CHI PER LEI VITA RIFIUTA ( Il Poeta )

-SE SEI SCHIAVO DELL'ABITUDINE LENTAMENTE TI SPEGNI (PABLO NERUDA)

-IL DRAMMA DEGLI UOMINI E' NON TROVARE MEZZ'ORA DI SILENZIO AL GIORNO (BLAISE PASCAL)

-SIAMO CIO' CHE MANGIAMO (L. FEUERBACH)

-LE BUONE PAROLE VALGONO MOLTO E COSTANO POCO (G. HERBERT)

-CHI HA VOGLIA DI CANTARE TROVA SEMPRE UNA CANZONE (proverbio cinese)

-CIO' CHE GLI ALTRI PENSANO DI VOI STESSI NON HA IMPORTANZA. CIO' CHE VOI PENSATE DEGLI ALTRI HA UNA CERTA IMPORTANZA. MA ANCORA PIU' IMPORTANTE E' CIO' CHE PENSATE DI VOI STESSI (R. EGLI)

 

Leggi tutto...
 
Altri articoli...