Home Benessere Salute Dimagrire per sempre mangiando (quasi) normalmente
Dimagrire per sempre mangiando (quasi) normalmente PDF Stampa
Benessere - Salute
Proviene dalla Francia un modello alimentare che è basato sulla drastica riduzione dei carboidrati (detti anche glucidi ) , le famose diete low carb . La dieta del dottor Michel Montignac, attualmente quella maggiormente seguita, consiste in un nuovo modo di affrontare l'alimentazione. Perché la causa principale del soprappeso non è costituita soltanto dalla quantità di cibo che mangiamo, ma anche dalla sua qualità. Quello che conta davvero, secondo Montignac, è la composizione biochimica dei cibi e soprattutto il loro indice glicemico. Pertanto si devono mangiare cibi con un indice glicemico piuttosto basso. E quindi si ravvisano due categorie di alimenti, quelli con i glucidi cattivi, cioè gli zuccheri la cui assimilazione provoca un forte aumento di glucosio nel sangue ( iperglicemia ). E' il caso dello zucchero in tutte le sue forme, ma è anche il caso di tutti gli zuccheri raffinati industrialmente come le farine bianche e il riso bianco, così come le patate e il mais.

Al contrario dei precedenti, gli zuccheri buoni, sono quelli la cui assimilazione da parte dell'organismo è debole e provoca un aumento minimo del glucosio nel sangue ( glicemia ). E' questo il caso dei cereali grezzi ( farine non raffinate ), del riso integrale e di certi legumi ( come le lenticchie e i fagioli secchi ) ma è soprattutto il caso della maggior parte della frutta e di tutta la verdura che viene classificata anche nella categoria delle fibre alimentari.
Vanno quindi consumati solo alimenti con un indice glicemico minore di 30, come quelli riportati nell'elenco sottostante; si raccomanda inoltre di usare con moderazione il caffè, perché la caffeina ha il potere di innescare un leggero aumento della secrezione di insulina, che è un ormone di cui parleremo in seguito.

ALIMENTI CON BASSO INDICE GLICEMICO

Mela, pera, arancia, pompelmo, kiwi, pesca, mandarino, albicocca, ciliegie,prugne e fragole.
Vanno assolutamente evitate: banane, castagne e frutta sciroppata.

Ceci, lenticchie , fagioli secchi, carciofi, pomodori, bieta, broccoli, cetrioli, finocchi, cavoli, cavolfiori, spinaci e ortaggi verdi.
Vanno assolutamente evitate: patate, mais, barbabietole e carote cotte.

Carne piuttosto magra di tutti i generi ( al pollame va rimossa la pelle ). Pesce di tutti i generi.
Formaggio bianco stagionato.
Uova, Oli vegetali, Pasta e Riso integrale.
Yogurt magro e naturale.
Vanno soprattutto evitati: zucchero in tutte le sue forme (puro, nei dolci e nelle bevande) e alimenti derivati da raffinazione industriale: pane bianco, riso e pasta non integrali.

Si tenga presente che molti sono convinti che lo zucchero sia indispensabile in una corretta alimentazione, cosa che non è assolutamente vera. Fatto sta che solo nel 1801 in Europa si arrivò a produrre industrialmente lo zucchero, di barbabietola naturalmente, e fino a quella data non ne è mai stata sofferta la mancanza. Questo perché l'organismo ha bisogno di glucosio e non di zucchero e la frutta, le verdure e i cereali ne contengono in quantità sufficiente.

 

ESEMPI DI COMPOSIZIONE DEI PASTI

 

COLAZIONE 1

Caffè o thè senza zucchero o con dolcificante.

Due frutti del genere sovrariportato o vero pane integrale con marmellata senza zucchero.

Yogurt magro e naturale.

 

COLAZIONE 2

Caffè o thè senza zucchero o con dolcificante.

Cereali grezzi con latte scremato o uova alla coque con vero pane integrale.

Yogurt magro e naturale.

 

PRANZO 1

Pesce o carne piuttosto magra di qualsiasi genere ovviamente non fritti né impanati o

Formaggio bianco stagionato o

Prosciutto crudo/cotto da cui si è rimosso il grasso o bresaola.

Contorni: come nell'elenco sovrariportato, poco conditi con oli vegetali crudi ed in quantità ‘soddisfacente'.

Bevande: oltre all'acqua sono consentite modiche quantità di vino (10 cl).

 

PRANZO 2

Zuppa di legumi.

Pasta o riso integrali con sughi senza grassi o con due cucchiaini di olio.

Yogurt magro e naturale.

Per le bevande: come sopra.

 

MERENDA

E' consentita una merenda, a base di frutta fresca del genere sovrariportato, se questa permette di ‘alleggerire ‘ la cena.

 

CENA

Come per il pranzo evitando di mangiare carne, a meno di pollame molto magro e senza pelle.
In generale, in una alimentazione corretta, conviene privilegiare il pesce, dato che i suoi eventuali grassi rappresentano una buona protezione dei rischi cardiovascolari e sono poco facilmente immagazzinabili.

Si tenga comunque presente che la dieta descritta oltre che una perdita di peso con tutti i vantaggi relativi, produce, come già detto, un abbassamento del livello glicemico del sangue. Ciò fa sì da allontanare in maniera notevole la possibilità di insorgenza del diabete. Questo evita inoltre che il pancreas, che secerne l'insulina che ha la funzione di controllare il livello degli zuccheri nel sangue, venga sottoposto ad un superlavoro, con possibilità di insorgenza di pancreatite.

 

Il brano è stato redatto da Antonio ALBINO che ha sfruttato come riferimento il testo di Michel MONTIGNAC con lo stesso titolo, venduto, fra l'altro, in oltre quindici milioni di copie